CADUTAmassiMATERA

Muri che rischiano di cadere, sfidano la gravità e rappresentano un pericolo per i cittadini.

Leggi tutto...

PRANZOrusso

Alcuni lo conoscono come scrupoloso avvocato ed eminente giurista, altri come appassionato esegeta di poesia e linguista puntiglioso (ma non pedante), altri ancora come autore di testi sulla Relatività o di scritti sulla musica. Il potentino Ivan Russo, alto, sempre elegantissimo, con un aplomb a metà strada fra un Peter Cushing e un Franco Battiato, è tutte queste cose messe insieme.

Leggi tutto...

vociGALOTTA

Rione Betlemme era, fino a qualche decennio fa, l’estrema periferia a est di Potenza, ma un po’ alla volta l’area è stata “urbanizzata”, e oggi il quartiere è ancora più animato. Una volta l’ultimo fabbricato prima della campagna aperta era quello della famiglia Galotta, in cui c’era il negozio di alimentari noto in città come “Isuccio”, dove si confezionavano panini con salumi e prosciutti apprezzatissimi dalla clientela. Oggi nello stesso fabbricato, oltre alla salumeria gestita da Pierino, c’è la tabaccheria gestita dalla sorella, Mariolina Galotta, un piccolissimo locale preso d’assalto dai clienti dove, oltre ad acquistare le sigarette, si possono pagare le bollette e giocare al lotto.

Leggi tutto...

progetto senza titolo 2

La Basilicata è tra le 7 regioni italiane con il più alto tasso di povertà educativa che colpisce bambini e ragazzi, ovvero quella condizione che li priva delle opportunità necessarie per apprendere, sperimentare e coltivare le proprie competenze e aspirazioni.

Leggi tutto...

 

 

IMG_2577.JPG

 

Si terrà il prossimo venerdì 18 maggio a partire dalle ore 9, nell’Aula Magna dell’Università degli Studi della Basilicata, in Via N. Sauro a Potenza, il convegno regionale promosso dall’Ordine degli Psicologi di Basilicata, presieduto dalla dott.ssa Luisa Langone, dal titolo “40 anni dopo la Legge Basaglia…Pensare che l’impossibile può diventare possibile…”.

Leggi tutto...

direttori generali amministrativi e scientifici di AMORe

Uniti contro il cancro gli Irccs: Crob di Basilicata, Pascale della Campania, Giovanni Paolo II della Puglia e l’Azienda ospedaliera di Cosenza.


L’Alleanza Mediterranea Oncologica in Rete A.M.O.Re. costituita a Bari lo scorso 29 novembre dagli Irccs oncologici Crob per la Basilicata, Pascale per la Campania e Giovanni Paolo II per la Puglia, compie un nuovo importante passo avanti e diventa Fondazione.

La nascita della Fondazione si accompagna alla crescita degli Istituti che da oggi comprende anche la Calabria con l’Azienda Ospedaliera di Cosenza. Obiettivo della Fondazione è quello di promuovere iniziative congiunte di sperimentazione e innovazione gestionale, attività di formazione professionale e sviluppo di progetti di ricerca oncologica traslazionale in rete. Il prossimo traguardo prefissato dalla Fondazione è la costituzione della “Scuola Mediterranea di Chirurgia Oncologica” che si propone come rete formativa teorico-pratica delle nuove tecnologie e procedure chirurgiche avanzate, fra cui la robotica. Il progetto più ambizioso della Fondazione è però la nascita della Rete delle Reti oncologiche delle regioni meridionali per la condivisione di percorsi diagnostico-terapeutici e la presa in carico di tutti pazienti oncologici. Dalla prima convenzione interregionale tra l'Istituto dei tumori di Napoli, l'Istituto dei tumori di Bari e il Crob di Rionero in Vulture, in pochi mesi si sta tracciando di fatto la rotta per un nuovo modello di sanità in grado di coniugare i canoni di buona amministrazione con i bisogni assistenziali in continua evoluzione. Una svolta, insomma, per la sanità del sud Italia, a cui oggi si aggiunge la Calabria. Ultima in ordine di tempo, ma non ultima, assicurano i direttori generali degli Irccs della Fondazione aperta ad ulteriori alleanze al fine di garantire assistenza e ricerca di alta qualità. Questo è l'obiettivo primario dell’Alleanza, oggi Fondazione.

 

L’Irccs Crob partecipa al debutto della “Rete oncologica campana. Per valorizzare eccellenza e innovazione”

 

L’Irccs Crob sarà presente domani giovedì 17 maggio 2018 al debutto della rete oncologica campana. L’evento si svolge all’indomani della nascita della Fondazione dell’Alleanza Mediterranea Oncologica in Rete, che unisce gli Irccs oncologici Crob per la Basilicata, Pascale per la Campania, Giovanni Paolo II per la Puglia e l’Azienda Ospedaliera di Cosenza per la Calabria. La partecipazione dell’Istituto di ricerca lucano alla presentazione della rete oncologica campana costituisce un altro tassello utile per la condivisione di percorsi diagnostico-terapeutici e la presa in carico di tutti pazienti oncologici del sud Italia. Nello specifico su indicazione del direttore generale dell’Irccs Crob Giovanni Battista Bochicchio, il direttore scientifico Pellegrino Musto prenderà parte alla tavola rotonda “L’esperienza della regione Puglia e la possibilità di collaborazioni interregionali”. Alla tavola rotonda, moderata dal giornalista del Mattino Ettore Mautone, parteciperanno anche gli altri protagonisti della Fondazione AMORe, il direttore scientifico del Pascale e il direttore scientifico del Giovanni Paolo II di Bari.

 

 

LOCANDINA_18.05.jpg

 

 

Si terrà il prossimo 18.05.2018 alle ore 16.00 presso la Sala B del Consiglio regionale il Convegno “Il Doppio cognome: Diritto o opportunità", organizzato dallo Zonta International Club di Potenza e patrocinato dall’ufficio della Consigliera Regionale di Parità della Basilicata, Avvocata Ivana Enrica Pipponzi.

Leggi tutto...

materaSCANTINATI

La periferia di Matera Nord è diventata il rifugio di alcuni immigrati che hanno occupato un sottoscala del centro commerciale “Il Circo”, adibendolo a loro dimora.

Leggi tutto...

pranzoDONpeppino

Don Peppino Nolè, 76 anni, da 48 parroco della chiesa di San Giuseppe a Rione Lucania a Potenza, si accende una sigaretta sottile, ce ne offre una e racconta: «Guai a chiamarlo vizio, questo. Pensi che una volta Papa Pio XI offrì un sigaro a un cardinale, ma questi rifi utò asserendo di “non avere quel vizio”. Allora il Pontefi ce gli rispose: “Se questo fosse un vizio, vizioso come sei, tu ce l’avresti di sicuro!”».

Leggi tutto...

sanitaLungaAttesa

Aumentano i tempi di attesa delle prestazioni sanitarie nelle strutture pubbliche lucane, in qualche caso l’attesa può arrivare a due anni, anche per tipologia di prestazione molto delicate e che possono mettere a rischio la vita del paziente. Non è un problema solo lucano, in quasi tutte le regioni i tempi di attesa per alcune prestazioni sanitarie vengono erogate in tempi esageratamente lunghi, eppure la nostra Costituzione all’articolo 32, nel primo capoverso, è esplicita “La Repubblica tutela la salute come fondamentale diritto dell’individuo e interesse della collettività, e garantisce cure gratuite agli indigenti.”

Leggi tutto...

ROSSIELLO Right-Top in posizione n°2

Chi siamo

Publicom Srl, Potenza. Il free-press cartaceo “Controsenso Basilicata” è edito da Publicom S.r.l. - Questo sito non ha periodicità -ControSenso ha sede a Potenza (Basilicata). Si occupa di informazione, cultura, sport, società e satira.


controsensobasilicata@gmail.com