noisiamopotenza

Il problema non è stata la sconfitta (che prima o poi doveva arrivare), quanto più le modalità con cui è pervenuta.

Sono ripartiti proprio da un’analisi attenta della gara, la squadra e il mister per capire cosa non si deve più fare per evitare altre debacle clamorose, come quella di Picerno. Al danno della domenica, si è aggiunta poi la beffa, mercoledì in seguito alle decisioni del Giudice Sportivo, che ha inflitto un’ammenda di 2000 euro e la chiusura del “settore tribuna riservato ai locali”. Uno scritto assolutamente poco chiaro, ma che con tutta probabilità intendeva la chiusura della Curva in occasione della successiva partita casalinga. Il Potenza nella stessa giornata ha poi presentato un ricorso d’urgenza, intanto per chiedere la riduzione della “pena” contro delle motivazioni ritenute esagerate, apportate sul referto arbitrale (espressioni offensive e cori razzisti) contro una tifoseria (quasi sempre oltre 5-600 tifosi in trasferta) che fino ad oggi si è sempre comportata in maniera encomiabile su tutti i campi. Di conseguenza si è aggiunto il problema delle vendite dei tagliandi della gara contro il Nardò, che erano già cominciate (la società ha deciso di vendere curva e distinti ad 1 euro), e che sono state bloccate, in attesa di conoscere l’esito del ricorso, pervenuto nel primo pomeriggio di ieri. Parzialmente accolto, con aumento dell’ammenda a 3.000 Euro e diffida. Dunque “cartellino giallo” al Viviani, che per domani vedrà tutti i settori aperti ai tifosi.

Potenza CUS BCC

CAMPO - Sempre da capolista, il Potenza ospiterà domani il Nardò con una grande lacuna a centrocampo. Diop ed Esposito sono infatti indisponibili, il primo che sta scontando le 3 giornate di squalifica (la giustizia sportiva ha respinto il ricorso per lo sconto di una giornata), il secondo per il doppio giallo rimediato al Curcio, mentre Lionetti appare ormai un ex stando alle parole di Ragno. Al di là delle tegole fuori dal rettangolo verde, ha lavorato intensamente come ogni settimana il tecnico che probabilmente andrà a toccare anche qualche pedina della difesa che abbiamo visto in difficoltà in più occasioni. Dagli allenamenti pare possibile un ritorno al 442, ma le scelte come sempre scaturiranno dall’ultimo allenamento di sabato. Intanto la buona notizia è che la gara di Coppa Italia, inizialmente fissata per mercoledì 6 dicembre a Nardò è stata posticipata alle 20.30 del 21 dicembre. La squadra eviterà così la fatica di un lungo viaggio e potrà preparare al meglio la successiva e tanto attesa gara del 10 dicembre allo Iacovone con il Taranto.

wearLACES

“WEAR THE LACES” – Il Potenza Calcio ha aderito al progetto del programma Special Olympics, e con la BCC Basilicata e Cus Rugby faranno da testimonial, scendendo in campo indossando i lacci rossi di Special Olympics con l’intento di “camminare fianco a fianco, legati da un fil rouge di amicizia, accettazione e rispetto, in una società più giusta e pienamente inclusiva”. I calciatori e i rugbisti, si uniranno così ai tanti campioni dello sport e personaggi dello spettacolo per testimoniare come un semplice oggetto possa essere un mezzo per promuovere l’integrazione sociale.