CaiataFranca

A Potenza questa appena trascorsa, è stata la settimana del “Ma che cosa ha fatto França?”.

Effettivamente, il gesto tecnico del brasiliano è stato veramente degno di essere ricordato negli annali, tanto da guadagnarsi un passaggio anche a Striscia la Notizia, tra i gol più belli del weekend calcistico. Tutti ormai parlano del Potenza, nei bar, per strada e anche sul web. Lo spettacolo del Viviani di domenica scorsa, in occasione della gara con il Cerignola, è stato davvero di categoria superiore non solo a livello di numeri, ma anche nella straordinaria coreografi a che ha impegnato ogni settore. È un momento davvero positivo per i rossoblù, che con 7 vittorie su 7, si trovano a punteggio pieno e a +5 dalla diretta inseguitrice Cerignola, che dopo la sconfitta di domenica ha affrontato il cambio di guardia in panchina, dopo le dimissioni del tecnico Farina, in favore di mister Feola.

GuaitaCaiata

Domani, gli uomini di mister Ragno saranno impegnati sul campo di Aversa, contro i campani che arrivano all’ottava di campionato con 4 punti in classifica. Gara sulla carta abbordabile, ma preparata come sempre con molto impegno. Nella partitella in famiglia di giovedì contro i ragazzi della juniores di mister Cirone, il tecnico pugliese ha provato diverse soluzioni, per un tempo anche Esposito e Guadalupi insieme. È chiaro che con una rosa lunga a sua disposizione, tante sarebbero le soluzioni che mister Ragno potrebbe adottare a partita in corso. Tra gli indisponibili ancora Manno e Pepe, in fase di recupero.

misterRagno

Intanto, il momento grandioso dei rossoblù, fa pensare in grande e proiettare tutti verso il futuro. Infatti, l’altro argomento che ha fatto da sfondo alla preparazione in vista della gara contro l’Aversa Normanna è stata la questione Viviani. 5000 posti, sembrano essere davvero pochi in questo momento di grande entusiasmo. L’interesse che il Potenza Calcio ha risvegliato in città, ma anche nella provincia, ha fatto emergere la necessità di un eventuale ampliamento dello stadio, o una sua possibile delocalizzazione. Forse è ancora troppo presto per parlarne, ma il dibatto è aperto…

RosaCurva