capitano del Melfi Masini

Domenica non del tutto esaltante per le due formazioni lucane impegnate nel girone C della Lega Pro.

Ma il Matera riesce a chiudere la gara almeno sul pari, non si può dire lo stesso del Melfi che è stato surclassato in casa 4-1 dal Monopoli. Nonostante abbia mostrato segni di ripresa nell’ultima gara contro l’Ischia, vinta 3 a 0 dai giallo-verdi, ha subito in casa una sconfitta pesante sia per la classifica sia per l’umore di tutto il team di mister Ugolotti. Non preoccupano solo i 4 gol presi dal Monopoli, ma è la prestazione in sé del club federiciano a far pensare. “E’ difficile trovare delle attenuanti. E’ stata una brutta partita da parte nostra ed è giusto che abbia vinto il Monopoli - la voce di capitan Masini, l’unico presentatosi in sala stampa -. Chiediamo scusa per la prestazione. Ora dobbiamo cercare di fare un’impresa a Lecce, e non sarà affatto facile”. Era un partita molto importante per il Melfi contro una diretta concorrente per la salvezza, adesso ci sarà da rimboccarsi le maniche per affrontare una strada che si fa sempre più in salita per non rischiare la retrocessione. Bisogna ricercare i motivi della sconfitta negli errori della squadra di casa, più che nella superiorità dell’avversario. Il team di Ugolotti sembra essere sceso in campo senza voglia, anzi è sembrato quasi che non sia sceso per nulla in campo, lasciando la testa negli spogliatoi. Contrariati anche tutti i tifosi che per protesta hanno dato le spalle al campo (e soprattutto alla squadra) dopo la batosta. Nella prossima gara, prevista per domenica, il Melfi farà visita al Lecce, squadra molto forte, seconda in classifica ad un solo punto dalla vetta. Un altro confronto che metterà a dura prova la lucana, ed è per questo che lunedì è stato annullato il consueto giorno di riposo, tutta la rosa è scesa in campo per un allenamento non previsto.