settimana tiroide

In Italia e in Basilicata, fino al 20 % della popolazione soffre di disturbi alla tiroide. Tali disturbi,di ampia rilevanza sociale colpiscono in maggioranza le donne,esposte da 5 a 8 volte più degli uomini. Rispetto al decennio precedente le malattie della tiroide (dati ISTAT) manifestano un + 52 % (anche per aumentata diagnosi).

Ad esempio l’ecografia mette in evidenza noduli anche non palpabili nel 20-50 % dei soggetti esaminati. In gran parte le patologie tiroidee sono da ricondursi a una carenza ambientale -nutrizionale di iodio, elemento che la ghiandola adopera per il suo corretto funzionamento,quest’ultimo necessario per un adeguato lavoro dell’intero organismo durante le varie epoche della vita. L' U.O.C. di MALATTIE ENDOCRINE E DEL METABOLISMO del S.Carlo, in occasione della Settimana della Tiroide 2016, organizza per sabato 28 maggio consultorio gratuito sulle malattie della tiroide con un colloquio informativo e screening clinico ecografico per soggetti, con o senza familiarità, che non abbiano mai eseguito specifica valutazione. Quest’anno la settimana che ha per slogan identificativo “LA TIROIDE DAL BAMBINO ALL’ANZIANO” vuol mettere in evidenza il tema della prevenzione che deve essere implementata già dall’epoca infantile per intercettare o evitare problematiche di salute. I consulti gratuiti si effettueranno dalle ore 8.30 alle ore 14. Le prenotazioni delle visite potranno essere eseguite telefonando ai numeri 0971612467 - 0971612501 - 0971612319 dalle 10 alle 14 dal lunedì al sabato.