Belmonte Lista Civica PZ: su CdA Acquedotto Lucano, il silenzio del Sindaco di Potenza Dario De Luca sembra 'davvero assordante'

"Il 23 giugno 2015 è scaduto il termine per la presentazione delle liste per l'Amministratore Unico di Acquedotto Lucano.

"Il principio di rappresentanza democratica nelle Società Partecipate dalla Regione Basilicata è, a mio avviso, ormai compromesso.

"Sulla base della cosiddetta spending review, il Presidente Pittella, con la scusa del risparmio dei compensi per i Consigli di Amministrazione, ha optato per la facile via dell'Amministratore unico, tagliando tutte le altre figure. Sicuramente si è attenuto alla normativa nazionale, tuttavia questo non esclude il coinvolgimento da parte sua di aver preferito la strada dell'"unicità", del singolo soggetto: a parer mio ciò è in contrasto con i principi di rappresentanza democratica.

"Aggiungo che sono state avanzate solamente due candidature, tutte supportate e/o riconducibili alle varie correnti del Centro Sinistra.

"Tutto quanto detto potrebbe comportare la riduzione della trasparenza e del controllo da parte delle minoranze che, di fatto, non esistono più.

"Un ruolo importante nel controllo e nel "contrappeso" avrebbero potuto svolgerlo sia la città di Potenza che quella di Matera, con il loro 11% e più, se sommiamo le % loro riservate. Una percentuale di partecipazione all'utile che avrebbe consentito la presentazione di candidature.

"Tutto ciò non è avvenuto. Il silenzio materano può anche essere giustificato dalle tante 'distrazioni' dovute alle recenti elezioni amministrative, ma il silenzio del Sindaco di Potenza Dario De Luca sembra 'davvero assordante'.

"Se è vero che Potenza ha un sindaco di Centro Destra, sarebbe potuta essere un'ottima opportunità per presentare un uomo nuovo come candidato".

Dichiarazione del Coordinatore Politico della Lista Civica per la Città, Vincenzo Belmonte, su nomine vertici Acquedotto Lucano

Foto di repertorio.