editoriale1805.JPG

Cari Contro-Lettori,

«Non vogliamo deludere il consigliere Pittella e la sua richiesta di un’operazione verità che faccia luce sulle condizioni di vivibilità della Basilicata che il precedente Governatore ci lascia. A volerla dire tutta avrebbe fatto bene a non ricordarci che, nella classifica della qualità della vita delle province italiane del Sole24Ore, la Provincia di Potenza è scesa in solo 4 anni (2014-2018) dal 79simo all’83simo posto e quella di Matera dal 76esimo al 78esimo. Avrebbe fatto bene a non ricordarci che nel 2013 la Basilicata aveva un saldo popolazione di circa 2.000 unità in più e che dal 2014 siamo arrivati a perdere una media di 3.000 abitanti all’anno». Lo sostiene in una nota il segretario regionale di Fratelli d’Italia, fresco assessore all’ambiente del “nuovo corso” regionale, Gianni Rosa, che aggiunge: «Apprezziamo la collaborazione che Pittella ha offerto al Governo Bardi. Ci aspettiamo che inizi tale collaborazione facendo capire a tutti come è stato possibile che ci lascia la Basilicata con un Bilancio 2015 non parificato, quello 2016 parzialmente parificato e quello 2017 su cui pendono circa 300 pagine di osservazioni. Il tutto sotto la sua guida». «Capiamo che Pittella, dopo vent’anni, non ha idea di cosa sia il ruolo di oppositore e, forse, non si rende conto che, per fortuna dei Lucani, non è più il Governatore –e poi conclude- Questa è una nuova era per la Basilicata e i Lucani. È il caso che Pittella guardi ed impari come si rimedia ad un disastro come quello che ci ha lasciato». Già. Nella foto di Esposito in questa prima pagina, tuttavia, “il consigliere” Pittella se la ride (sotto i baffi ) dall’ultimo banco del consiglio regionale: i maligni, infatti, dicono che il potentissimo ex governatore abbia preso molto sul serio, pure troppo, il suo proposito di “offrire” (per usare le parole di Rosa) la sua “collaborazione al Governo Bardi”. C’è chi dice, infatti, che tanto in giunta, quanto nel consiglio e quanto negli uffici regionali giusti, ci sono e ci saranno personaggi dello stesso pianeta del BVZM (Buon Vecchio Zio Marcello). D’altronde, come si dice, Roma non è stata costruita in un giorno. E siccome si dice anche che la Basilicata tutta è un quartiere di Napoli (che tra l’altro è la città da cui “viene” il buon Bardi), figuriamoci…il gioco è fatto. Avranno ragione i maligni? Il tempo ci dirà. Dopotutto, si sa, dall’ultimo banco SI CONTROLLA meglio.

 

Walter De Stradis