finalePzFrancavilla

Saranno solamente i primi 350 tifosi, previo acquisto di tagliando nominale, a poter assistere alla gara in programma domani al Madrepietra Stadium, tra San Severo e Potenza.

Sembra un concorso a premi, in realtà è quanto deciso, già nella giornata di lunedì, dalla Questura Foggia. 350 biglietti per i tifosi ospiti, nonostante la compagine pugliese si fosse resa disponibile anche ad un eventuale scambio di settore, considerato lo scarso seguito dei tifosi del San Severo e, al contrario, non meno di 5/600 rossoblù sempre presenti in trasferta. Nulla di fatto, addirittura, le disposizioni iniziali volevano che la Società del presidente Caiata avrebbe dovuto portarsi degli steward per facilitare l’afflusso dei lucani all’interno dello stadio. La buona notizia è che la rosa è al completo e saranno tutti disponibili; potendo contare su uno staff sanitario di prim’ordine (Dr Passarelli, dott. Castelluccio e il fisioterapista Mollica), anche l’argentino Guaita potrà essere schierato in campo domani. Ricordiamo che Guaita domenica scorsa contro il Francavilla era stato accompagnato fuori dal campo in barella e aveva costretto mister Ragno alla sostituzione. Sottoposto sin dalla stessa serata di domenica ai trattamenti del dott. Castelluccio, la ripresa è stata possibile in 2/3 giorni di lavoro differenziato. Come sempre, gli unici dubbi rimangono sulla formazione che Ragno schiererà in campo. Il tecnico pugliese, infatti, si riserva di scegliere i titolari nell’ultimo allenamento del sabato a porte chiuse. Le soluzioni sono comunque le solite due, il 352 o il 442, e a seconda dell’uno o dell’altro, dipende anche la scelta degli 11. Per una buona notizia, ce n’è sempre una cattiva. Riaffiorano infatti nuovi scheletri dall’armadio delle vecchie proprietà; dopo aver chiuso la vertenza dell’ex Biagioni, pare che il Potenza dovrà corrispondere oltre 25 mila euro ai vecchi tesserati Napoli, Manetta, Guarino e Migliaccio. Tornando alla gara di domani, sarà sfida tra la prima e l’ultima della classe. Il Potenza, favorito sulla carta, proverà a portare a casa l’undicesima vittoria stagionale, cercando inoltre di migliorare i record numerici già detenuti. Sul fronte opposto, la formazione pugliese guidata dal tecnico Giacomarro, volto noto nel capoluogo lucano, è in cerca di un’inversione di tendenza. Sulla panchina da poche settimane, al mister siciliano l’arduo compito di risollevare le sorti del club giallorosso, che attende il mercato invernale per qualche innesto.