rava foto

Sabato 4 febbraio 2017 alle ore 21:15 presso l’Auditorio R. Gervasio di Matera, si terrà un evento imperdibile per gli amanti della musica jazz. L’icona del jazz italiano, Enrico Rava, si esibirà in concerto con quattro giovani musicisti del nostro sud, riuniti sotto il nome di Basilijazz Ensemble. L’evento, promosso dall’associazione “Camerata delle Arti”, fa parte della rassegna “Tempo di Lirica e non solo…” ed è stato prodotto artisticamente dal contrabbassista lucano Giuseppe Venezia che ha messo insieme la band per l’occasione.

Reduce da un lungo tour negli USA e da un tour di presentazione del suo ultimo lavoro discografico, con il trombettista americano Benny Benack III, Venezia ha parlato della iniziativa, spiegando: “Volevo rendere omaggio alla musica del grande Miles Davis, ma la sua produzione è cosi vasta e differente che mi sono concertato su un periodo in particolare, quello che va dal 1955 al 1961, momento che vede Miles dividere la front line con un gigante del sassofono, John Coltrane. Nel ’61, Coltrane abbandona definitivamente uno dei quintetti più importanti della musica del secolo scorso, per dare vita a una propria formazione e seguire quella che si è rivelata una strada che ha cambiato per sempre il corso della musica Jazz. Sono anni affascinanti, ricchi di ricerca e la musica che questo gruppo ha creato merita di essere annoverata tra le perle assolute della storia”.
Il Basilijazz Ensemble rende omaggio a questi uomini straordinari, suonando e interpretando la musica di quegli anni senza chiudersi nel manierismo fine a se stesso, e offrendo un personale punto di vista su tutta l’opera.
Il repertorio sarà quindi ricavato da pietre miliari del jazz come “Relaxin’ with Miles Davis Quintet” o “Milestones” e ancora “Round about midnight” fino a giungere al più recente “Kind of Blue” per chiudere con quella che è stata l’ultima partecipazione di John Coltrane, in studio, con Miles Davis, “Someday My Prince Will Come”.
La partecipazione straordinaria del trombettista Enrico Rava renderà ancora più accattivante la serata; Rava, infatti è sicuramente il jazzista italiano più conosciuto e apprezzato a livello internazionale. Da sempre impegnato nelle esperienze più diverse e stimolanti, è apparso sulla scena jazzistica a metà degli anni sessanta, imponendosi come uno dei più convincenti solisti del jazz europeo. La sua poesia immediatamente riconoscibile, la sua sonorità lirica e struggente sempre sorretta da una stupefacente freschezza d’ispirazione, la sua opera discografica e le sue illustri collaborazioni fanno di lui la punta di diamante del jazz italiano. Con lui, in quella che si prospetta essere una grande serata di musica, ci saranno Attilio Troiano al sax tenore, Bruno Montrone al pianoforte, Elio Coppola alla batteria oltre che l’ideatore del progetto, il contrabbassista Giuseppe Venezia.