esagerata pietra montecorvino

 

Sarà inaugurata stasera, Venerdì 2 settembre la nuova mostra allestita all'interno dei locali del Museo del Brigantaggio di Rionero.

Dopo "Con gli occhi della memoria" di Franco Pinna saranno esposte le opere fotografiche di Ottavio Chiaradia. Nato a Noepoli ma residente a Policoro, Ottavio Chiaradia è fotografo di grandi emozioni liriche: è legato al paesaggio quanto alla flora, alla fauna e alle emergenze storiche e architettoniche. La sua ricerca della luce è mediata da una raffinata scelta delle inquadrature. Tra i suoi soggetti preferiti c'è la montagna: alta e impervia, quella dell'Appennino, laddove ancora si riproduce il lupo e magicamente vegeta il pino loricato.
La sua scelta delle ottiche e dei diaframmi è finalizzata a dare ampia profondità ai soggetti fotografati. E' da segnalare inoltre la sua collaborazione con il Touring Club d'Italia, con le Edizioni Osanna, con la Regione Basilicata e con l'Azienda lucana di Promozione Turistica. Ottavio Chiaradia è telecineoperatore-giornalista della TGR Rai: si tratta di una esperienza professionale che egli porta nel suo lavoro di fotografo, mostrando una sensibilità particolare verso il reportage e l'inchiesta.
Al termine dell’inaugurazione ci sarà l’esibizione di Pietra Montecorvino, voce sublime e graffiante della musica napoletana e italiana, che ha scelto Rionero e il Museo del Brigantaggio come una delle tappe principali del suo tour “Esagerata”. Il concerto di Pietra Montecorvino è parte del corposo programma di “Briganti o Emigranti”, un'interessante tre giorni interamente dedicata al fenomeno del Brigantaggio organizzata dalla locale Pro Loco e dall’Amministrazione Comunale di Rionero che vedrà la mobilitazione di un'intera città per ricostruire quel pezzo di storia a cavallo dell'Unità d'Italia.