KrikkaR

 

Nonostante l’intoppo del maltempo il concerto dei “KRIKKA RAGGAE”previsto a Grassano il 20 settembre in occasione della festa patronale, è stato posticipato al 21 riscontrando una notevole affluenza di gente.


Il gruppo nasce nel 2001 in Basilicata e la particolarità è il loro dialetto. Da subito è evidente il successo del gruppo che nel 2004 si aggiudica l’Italian Reggae Contest e nello stesso anno vince il premio Fondazione Arezzo Wava Italia, consistente nella coproduzione e fondazione di un disco.
Il loro primo album “DA MO’ S’AVAL (“adesso si fa sul serio”) esce a maggio 2005 ,e il tour 2005 -2006 registra consensi ovunque! A novembre 2006 la KRIKKA REGGAE collabora con l’etichetta Etnagigante di Roy Paci: esce il loro secondo album “NA’ SOLUZION”nel giugno 2007, che vede lo stesso Roy Paci alla tromba. Continuano a lavorare per il loro terzo album intitolato“LIBERATI “, che esce nel marzo 2011.
Poco prima di salire sul palco i ragazzi del gruppo sono stati disponibili a dedicarci parte del tempo e a raccontarsi in maniera molto semplice e chiara .

D: Nel corso della vostra esperienza lavorativa avete riscontrato maggior successo nella vostra regione (dove il dialetto che fa parte del vostro modo di cantare attira notevolmente il vostro pubblico) o anche altrove?

R: No, non solo al sud.. in tutte le regioni in cui ci siamo esibiti e anche all’estero!

D: E’ tanto che suonate, ci sono mai stati cambiamenti per quanto riguarda i membri del gruppo?

R: Sì, nell’ultimo periodo sono arrivati due nuovi componenti : Enzo Russo (SCERIFFO) e Matteo di Biase.
D: IL TOUR ESTIVO SI E’ QUASI CONCLUSO …

R: Si, quasi … quest’ estate abbiamo avuto 20 date, anche a Lugano (URBAN REGGAE FESTIVAL) dove c’è stata davvero tanta affluenza e partecipazione, ma non abbiamo ancora terminato. Ci sarà il 2 ottobre a Malta, la conclusione del nostro tour estivo che promoziona l’ultimo disco “IN VIAGGIO” uscito a settembre 2014 e che ha potato a noi ragazzi del gruppo molte soddisfazioni. Inoltre, in ricorrenza del nostro 15° anniversario, abbiamo deciso di festeggiare qui al Sud con un concerto con tutti coloro che ci sono stati accanto nel nostro percorso musicale.

D: PROGETTI ?!!

R: Certo… a breve torneremo in studio per lavorazione del nuovo progetto 2016. Noi ci divertiamo ancora e continueremo sempre ad usare la musica per esprimere i nostri punti di vista e le problematiche riguardanti soprattutto il nostro territorio, infatti nell’ultimo disco si parla del “problema petrolio” e “sfruttamento del territorio”. Noi ora siamo pronti a salire sul palco …Un grande ringraziamento e saluto a ”CONTROSENSO” da: Manuel(voice), Simone(voce), Enzo (basso), Franco(batteria), Matteo(chitarra), Ivano (tastiere).