Comunicato_stampa_nigeriano110534.jpg

 

Nella serata di ieri, nei pressi dell’Istituto scolastico Giacomo Leopardi, personale della Sezione Antidroga di questa Squadra Mobile ha tratto in arresto in flagranza di reato un cittadino nigeriano, richiedente asilo classe 95 poiché ritenuto responsabile del reato ex art.73 comma 1 del D.P.R. 309/90, spaccio di sostanza stupefacente del tipo eroina.

In particolare, nell’ambito di mirati controlli antidroga predisposti dal Signor Questore di Potenza, il personale della Squadra Mobile nei pressi dell’Istituto Scolastico, notava una giovane avvicinarsi al citato cittadino nigeriano, al quale consegnava dapprima delle banconote, ricevendo poi qualcosa in cambio.

Per questi motivi, si procedeva al controllo della donna, la quale spontaneamente consegnava 2 confezioni di sostanza stupefacente del tipo eroina, che aveva acquistato al prezzo di 40€, ed all’identificazione del cittadino straniero.

Nel corso della perquisizione domiciliare, veniva sottoposta a sequestro, poiché verosimile provento dell’attività di spaccio, la somma complessiva di circa € 500,00, suddivisa in banconote di vario taglio, che lo stesso custodiva nella stanza del CAS dove era ospite.

Al termine delle formalità di rito, l’arrestato è stato sottoposto in regime di arresti domiciliari a disposizione dell’A.G. in attesa di convalida.

Nella giornata di ieri, nell’ambito degli stessi controlli antidroga, il personale della Squadra Mobile rinveniva addosso un’altra assuntrice un paio dosi di eroina destinate al consumo personale, motivo per il quale la donna sarà segnalata al Prefetto di Potenza per il profili amministrativi di competenza.