117GDF

Gli uomini della Compagnia della Guardia di Finanza di Potenza hanno portato a termine un’intensa attività nel comparto delle locazioni “in nero” di immobili che ha consentito di accertare somme, corrisposte ai locatori a titolo di canone di locazione, per circa 565.000,00 euro non dichiarate al fisco. 

Nello specifico, le fiamme gialle potentine hanno concentrato l’interesse operativo nei confronti di una società e di tre privati cittadini, risultati proprietari, complessivamente, di quarantanove immobili fra appartamenti, mansarde e garage, tutti locati senza un regolare contratto. Singolare la scoperta della titolarità di ben trentadue immobili in capo ad un’unica persona fisica, residente nel capoluogo. Peculiare, inoltre, è apparso il caso di una struttura, realizzata in una zona destinata all’insediamento produttivo, ove erano stati ricavati sei appartamenti/mansarde, finemente rifiniti, non accatastati in quanto formalmente “in fase di costruzione”. In realtà, da anni, gli immobili erano locati a terzi senza un regolare contratto. Condotte che hanno permesso al proprietario di introitare, in circa cinque anni, ingenti somme di denaro senza assoggettarle a tassazione. L’iniziativa operativa, scaturita anche dallo sviluppo di alcune segnalazioni pervenute al numero di pubblica utilità “117”, rientra nell’alveo del controllo economico-finanziario del territorio e tende a contrastare l’evasione fiscale nello specifico settore immobiliare.