fermoPOLIZIA

Nell’ambito dei servizi predisposti dal Compartimento Polizia Stradale per la Campania e la Basilicata e finalizzati a garantire la sicurezza e l’incolumità degli utenti, si è intensificata l’attività di controllo e di prevenzione da parte di tutte le dipendenti pattuglie della polizia stradale.

L’accuratezza dei servizi ha permesso al personale della Sottosezione Polizia Stradale di Lagonegro, di procedere al controllo, sull’autostrada A2 del Mediterraneo, di un convoglio commerciale di proprietà di un’azienda di trasporti della provincia salernitana, trasportante prodotti alimentari, in parte congelati, destinati ad aziende calabresi. Gli operatori di polizia stradale avrebbero constatato infatti che il veicolo, seppur dotato di cella frigorifero, non era idoneo a trasportare prodotti alimentari congelati che devono conservare una temperatura inferiore a 0° C.
L’ispezione del carico, inoltre, ha portato alla luce le precarie condizioni igieniche dei prodotti alimentari che, tra l’altro, erano stati sistemati sul fondo del cassone, celati dietro a due file trasversali di pedane in legno, in modo da impedirne la visibilità ed in particolare, gli operatori hanno rinvenuto 14 bancali di carne congelata, per un peso complessivo di oltre 10.000 kg, etichettata con prescrizione di temperatura e conservazione indicata in –18°C.; 22 confezioni di prodotti caseari scaduti e ricoperti di muffa, per un peso complessivo di circa 80 kg;21 confezioni, per un peso complessivo di circa 150 kg., di salumi sottovuoto, anch’essi scaduti.
Il pessimo stato di conservazione dei prodotti alimentari e le precarie condizioni igieniche del veicolo, accertate anche dai tecnici dell’Asp di Cosenza, hanno indotto gli operatori a porre sotto sequestro sia la merce che il veicolo e a denunciare in stato di libertà il conducente e il proprietario del veicolo commerciale ritenuti responsabili, in concorso tra loro, di vendita di sostanze alimentari non genuine.