potenza_italgraniti_3.jpg

 

Nella giornata di ieri, a Potenza, personale della sezione Antidroga di questa Squadra Mobile ha tratto in arresto in flagranza di reato, per spaccio di sostanza stupefacenti, un cittadino nigeriano, di 24 anni, richiedente asilo politico e per questo ospite di una struttura d’accoglienza sita in provincia.

Il cittadino straniero, sorpreso, in pieno centro storico, in un atteggiamento sospetto in compagnia di un avventore, veniva sottoposto ad un controllo di polizia, durante il quale dissimulava dapprima il suo stato di agitazione, e, successivamente, nel gesticolare con le mani, faceva scivolare sul selciato due piccoli involucri di cellophane trasparente, risultati, in seguito, contenere sostanza stupefacente del tipo “eroina“ del peso lordo rispettivamente di 1 gr. e 0,2 gr. che venivano prontamente recuperati dagli agenti e sottoposti a sequestro penale. Nel corso dell’attività di polizia giudiziaria, veniva rinvenuta, all’interno del portafogli in uso all’arrestato, la somma di 30 €, suddivisa in una banconota da 20 € e una 10 €, verosimile provento dell’attività di spaccio, e per questo debitamente sottoposta a sequestro. L’arresto scaturisce da una ordinaria attività di contrasto al fenomeno dello spaccio di stupefacenti disposta dal Signor Questore di Potenza e condotta stabilmente dalla sezione Antidroga di questa Squadra Mobile, che nei giorni scorsi ha permesso di segnalare nr. 4 assuntori, originari di Potenza, alcuni dei quali minorenni, poiché trovati in possesso di modiche quantità di sostanza stupefacente del tipo hashish e marjuana.