IMG-20160331-WA0011.jpg

 

Nel corso dei mesi di luglio e agosto, i Carabinieri del N.O.E. di Potenza hanno condotto una campagna mirata al controllo dei gestori ambientali operanti in Basilicata, finalizzata da un lato a verificare la correttezza delle operazioni di recupero e smaltimento dei rifiuti e dall’altro ad assicurare che le varie fasi di gestione avvengano nel rispetto della normativa ambientale. In particolare le ispezioni hanno condotto:

  • a Matera, nella zona industriale “la Martella”, al sequestro di un impianto di recupero dei rifiuti speciali non pericolosi – in particolare rifiuti costituiti da “plastica ed imballaggi in plastica” - che avrebbe operato in assenza di autorizzazione.  Il gestore dell’impianto è stato segnalato all’AG;
  • in provincia di Potenza, in un impianto di trattamento e recupero dei R.A.E.E. (“rifiuti da apparecchiature elettriche ed elettroniche”) venivano accertate –riferisce una nota dei Carabinieri- violazioni ed inosservanze delle prescrizioni imposte dall’autorizzazione integrata ambientale (A.I.A). Al responsabile dello stabilimento sono state contestate violazioni a carattere amministrativo e penale.