questura potenza

La Prima Commissione consiliare permanente al Comune, presieduta da Felice Scarano, ha ricevuto in audizione il Questore di Potenza Alfredo Anzalone.

“Potenza è una città vivibile. In questi primi due mesi di attività ho potuto constatare una realtà essenzialmente ordinata, con un ambiente nel quale è presente una percezione di sicurezza. Anche per quanto attiene alla realtà dei migranti si sono registrate proteste ma nessuna violenza”. E sul tema dei migranti e dei richiedenti asilo, così come sui fenomeni di spaccio e prostituzione si sono incentrati gli interventi dei diversi membri della Commissione. “Negli ultimi 2 mesi non sono stati registrati reati commessi da persone extracomunitarie. Relativamente allo spaccio di droga, il fenomeno è alquanto localizzato ed è attenzionato dalle forze dell’ordine. L’aspetto legato alla prostituzione è invece alquanto brutto, riguarda in larga parte ragazze nigeriane, e va affrontato in maniera sinergica, per esempio attingendo a esperienze analoghe che si vivono in altre città, penso a un inasprimento delle sanzioni a carico dei ‘clienti’. Per quanto ci riguarda abbiamo tre auto che vigilano sul territorio per ogni turno e sette equipaggi che si dedicano alla prevenzione del crimine. La Provincia, ma soprattutto la città di Potenza, è tutt’altro che povera come forse taluno ritiene e, dunque, gli ‘appetiti’ malavitosi sono presenti. A contrastarli però oltre al nostro impegno c’è la serietà delle persone e il loro estremo rigore nello svolgere le mansioni loro affidate nei diversi ambiti” ha concluso Anzalone. Nell’ambito del dibattito proposte inoltre la mappatura del territorio rispetto alle zone maggiormente a rischio riguardo al consumo di stupefacenti, e un controllo più capillare del centro storico, anche per quanto riguarda gli episodi di vandalismo.