aggressionecarcere

“Condanniamo l’ennesima aggressione nei confronti del personale di Polizia Penitenziaria e di un Dirigente Medico nella Casa Circondariale di Matera. Servono adeguate sanzioni a chi si rende responsabile di violenza contro tutto il personale appartenente al Corpo di Polizia Penitenziaria, ogni giorno si contano eventi critici nelle carceri regionali: basta!

È sotto gli occhi di tutti che servono urgenti provvedimenti per frenare la spirale di tensione e violenza che negli Istituti”.

La denuncia è del segretario regionale dell’Ugl Polizia Penitenziaria Basilicata, Giovanni Grippo per il quale, “solo con la sua scaltrezza e l'intervento degli Agenti si è evitato il peggio. L’Ugl Basilicata, continua a denunciare le condizioni disumane in cui il personale quotidianamente cerca di assolvere i propi compiti all'interno delle carceri lucane e su tutto il territorio nazionale, continuando a lavorare con una carenza cronica di personale in tutti i ruoli. Esprimiamo solidarietà e vicinanza al Dirigente Medico – conclude Grippo -, l’Ugl Basilicata è riconoscente al grande lavoro e professionalità degli operatori che, pur essendo in pochi, riescono con immensi sacrifici a garantire la vivibilità in carcere superando rischi e pericoli quotidiani”.

 

Questo quanto si legge in una nota dell'UGL Basilicata.