Fontienergeticherinnovabili

Il 6 e il 7 aprile si svolgerà a Potenza, nella Sala dell’Arco del Palazzo di Città, in piazza Matteotti, l’evento di lancio del Progetto Pegasus, ‘Promoting Effective Generation and Sustainable USes of electricity’, che vede nel ruolo di capofila il Comune di Potenza.

Obiettivo principale del progetto è la promozione dell’utilizzo delle fonti energetiche rinnovabili integrate in micro-reti locali di produzione e consumo, finalizzata alla riduzione della spesa legata all’approvvigionamento energetico. “A tale obiettivo – spiega l’assessore alla Programmazione, Agenda urbana e Politiche comunitarie, Donatella Cutro – intende contribuire anche l’attività di studio e individuazione di nuovi quadri normativi e regolamentari che contribuiscano alla crescita dei sistemi energetici basati su energie rinnovabili”. Nel corso dell’incontro previsto inoltre lo Steering Commettee fra tutti i partner del progetto, appartenenti a 8 diverse nazioni europee (Italia, Grecia, Malta, Francia, Slovenia, Cipro, Croazia, Spagna e Belgio), per definire nel dettaglio il programma di attività da portare avanti nei prossimi 30 mesi, periodo di durata del progetto, tra le altre, azioni sperimentali condotte in parallelo in 7 diverse aree del bacino del Mediterraneo. “Lo studio pilota – prosegue la Cutro – che riguarda l’area del Parco di Montereale di Potenza affronta la problematica della riduzione dei costi di gestione degli impianti sportivi e di quelli a servizio della mobilità cittadina, attraverso lo studio di una microrete locale in grado di ottimizzare la disponibilità di energia elettrica e termica generata da una piccola centrale in relazione alla variabilità della domanda espressa dai diversi impianti collegati”. Il progetto ha ottenuto un finanziamento dal Programma Interreg MED di circa 1,87 milioni di euro di fondi destinati allo sviluppo regionale europeo, di cui circa 330.000 per le attività gestite direttamente dalla città di Potenza. L’iniziativa costituisce anche un’importante occasione di incontro per i diversi soggetti pubblici e privati tra i più rilevanti del settore energetico in Europa, operanti sia nel settore della ricerca sia come operatori del mercato energetico globale. “Per due giorni Potenza diventa la sede di un dibattito sulle possibilità del mercato delle fonti rinnovabili e delle potenzialità di sviluppo di reti locali integrate con elevato livello di efficienza e autonomia, soprattutto nei territori più svantaggiati dal punto di vista dell’accessibilità alle grandi reti di distribuzione energetica, quali le aree rurali e le aree insulari. L’Amministrazione conferma la propria volontà – conclude l’assessore Cutro – di proporsi con convinzione e protagonismo nell’attuazione delle politiche europee di sviluppo sostenibile, attraverso azioni concrete che contribuiscano anche a ridurre le differenze ancora esistenti in termini di opportunità e livelli di infrastrutturazione nei diversi territori europei”.