12FOTO 1

Via del Gallitello è diventata l’incubo degli automobilisti e i pedoni sono terrorizzati nel percorrerla. La strada che ha preso il posto di via Pretoria per lo shopping nel capoluogo di regione manifesta ogni giorno che passa la sua inadeguatezza

. Per anni è stata una strada di periferia che collegava a Potenza alcune contrade a seguito del terremoto del 1980 è cominciatauna urbanizzazione selvaggia ed incontrollate e neppure pianificata che non ha tenuto conto del pericolo derivante da problemi idrogeologici per la presenza del torrente Gallitello che scorre parallelamente a via del Gallitello e che l’Autorità di bacino della Basilicata nel Piano Stralcio per la Difesa dal Rischio Idrogeologico classifica ad alto rischio di esondazione. Le opere di urbanizzazione sono appena accennate, i marciapiedi, per esempio, esistono solo in pochi tratti e non su entrambi i lati, in pratica chi va a fare shopping da quelle parti se non vuol rischiare di essere investito si deve muovere in auto, ma di parcheggi ce ne sono pochi, anche quelli realizzati dai privati a servizio dei fabbricati ad uso commerciale non sono sufficienti, la sosta in doppia fila è sistematica.

12FOTO 2

Ad aggravare la situazione la presenza massiccia di venditori ambulanti abusivi che rende le forze dell’ordine impotenti. Particolarmente raccapricciante la situazione all’altezza dell’incrocio con via Jonio dove insistono attività commerciali, l’ufficio della Motorizzazione Civile, il frequentatissimo poliambulatorio dell’ASP “Madre Teresa di Calcutta”, una banca, la sede di un sindacato ed alcuni bar. L’ingresso del poliambulatorio è assediato dai venditori di prodotti ortofrutticoli che occupano l’area destinata alla fermata del bus ed i clienti che si fermano per gli acquisti determinano ingolfamento del traffico e arrecano grave pericolo ai pedoni costretti a muoversi sulla carreggiata. Alcuni automobilisti vanno a parcheggiare in via Jonio e qualcuno occupa i marciapiedi per cui i pedoni sono costretti a muoversi sulla carreggiata. Analogo caos lungo quasi tutta la strada. Alcuni lettori ci hanno segnalato il pericolo nel percorrere a piedi via del Gallitello: laddove i marciapiedi sono presenti, questi sono invasi da rifiuti e avvolti dalla vegetazione. Abbiamo verificato ed effettivamente il tratto di marciapiedi realizzato con i lavori del “nodo complesso” risulta abbandonato a se stesso, probabilmente nessun operatore ecologico ha mai provveduto alla pulizia e non si è mai pensato alla manutenzione della vegetazione che si è impossessata del camminamento.

12FOTO 3