casapropria

Italia dei Valori di intesa con Aldo Di Giacomo, segretario generale del sindacato Polizia Penitenziaria (Spp), domani a Potenza (piazza Mario Pagano dalle ore 10 alle ore 13) terrà un’iniziativa “Sicuri a casa propria” per far conoscere ai cittadini la proposta di legge di iniziativa popolare riguardante la modifica delle norme disciplinanti la violazione di domicilio e la legittima difesa.

Italia dei Valori ha sinora raccolto presso i Municipi del Paese ben 2 milioni 300 mila firme tra cui 3.848 lucani. Tra le firme raccolte nei vari centri della regione, si segnalano Venosa 205, Palazzo S. Gervasio 165, Rapolla 164, Rionero in Vulture 135, Vietri di Potenza 135, Grumento Nova, 134, Ruvo del monte 130, Genzano di Lucania 112, Atella 111, Potenza 98, Rapone 91, Montemurro 87, Lauria 84, Marsicovetere 64, Filiano 62, Latronico 59, Episcopia 46.
Tre sono i punti fondamentali di questa legge – sottolinea il segretario generale e promotore dell’iniziativa Aldo Di Giacomo-. Chi entra dentro casa non può chiedere nessun risarcimento; la violazione non è mai singola ma legata ad un altro reato, furto o minaccia, le pene quindi, vengono raddoppiate; ed infine l’eliminazione dell’eccesso di legittima difesa. L’esigenza della messa in sicurezza che non può essere messa da parte. Ho detto al presidente del Senato che ci sono migliaia di italiani che sono disponibili a farsi sentire in modo forte – ha continuato Di Giacomo-. Sarà possibile firmare questa proposta in tutti i comuni italiani.
Angelo Rosella, segretario di IdV, sottolinea che come testimonia la maxi inchiesta della DDA sulle slot machine, la Basilicata è “assediata” dalla criminalità organizzata calabrese e di altre regioni limitrofe mentre, specie nell’area nord e nel Metapontino sono sempre più numerosi gli episodi di microcriminalità che non sono denunciati. Vittime soprattutto gli anziani che vivono da soli ed in aree rurali e non mancano furti e rapine ai danni di attività economiche. Per questo – afferma Rosella – al cittadino deve essere data la possibilità di difendersi, di difendere i propri cari, il proprio patrimonio. La nostra pdl è pertanto un forte deterrente nei confronti dei malviventi che devono capire a cosa vanno incontro nella violazione del domicilio.
Nel mese di aprile altre iniziative sono state programmate in alcuni comuni della provincia di Potenza.