COVA

Nella sede di Arpab si è svolto, ieri mattina, un incontro tra il direttore generale dott. Edmondo Iannicelli, il direttore tecnico scientifico d.ssa Laura Gori e la responsabile del DIstretto MEridionale di Eni Ing. Francesca Zarri accompagnata dal responsabile Relazioni Istituzionali avv. Francesco Manne.

Al centro della discussione la presa in carico, da parte di Eni, delle richieste formali avanzate dal vertice dell’Arpab ad effettuare, da parte dei tecnici dell’Agenzia, i carotaggi e ogni campionamento all’interno e all’esterno del Centro Olio di Viggiano concordati precedentemente al Tavolo indetto dalla Regione Basilicata il 28 febbraio.
Eni ha confermato, in merito, la piena disponibilità ad onorare gli impegni assunti in sede regionale.
Inoltre Eni concorda con l’esecuzione, da parte dell’Agenzia Regionale per la Protezione dell’Ambiente di Basilicata, di tre sondaggi integrativi all’attività MISE come da richiesta odierna dell’Arpab stessa.
Infine, a seguito del sopralluogo congiunto dei tecnici Ispra-Arpab dello scorso 8 marzo, Eni ha riconfermato che ottempererà alle richieste formulate in quella sede in ordine a maggiori campionamenti rispetto ad alcuni piezometri interni ed esterni al COVA.