prolocoexpo

Molto positivo il bilancio della partecipazione delle Pro Loco d’Italia alla tre giorni di “Agri & Slow Travel Expo”, la prima fiera internazionale dedicata alla promozione del turismo rurale e slow, conclusasi domenica sera a Bergamo, alla quale hanno partecipato i comitati regionali Unpli Basilicata, Calabria, Campania, Emilia Romagna, Friuli Venezia Giulia, Marche, Molise, Piemonte, Puglia, Sardegna, Sicilia, Trentino, Umbria, Veneto e Lombardia.

Davvero preziosa è stata questa occasione per l'Unpli Basilicata (presente alla fiera attraverso una delegazione di presidenti e volontari di diverse Pro Loco lucane) che, puntando sulla promozione del territorio, dei sapori e sul turismo sostenibile, ha avuto l'opportunità di prendere contatto con importanti realtà internazionali e partecipare agli incontri bilaterali con consolidati referenti del sistema turistico nazionale.
Ha infatti riscontrato un buon successo di pubblico il percorso all’insegna del gusto e delle tradizioni lucane, ricco di ricette e prodotti tipici del territorio, come il formaggio (canestrato), il miele, il mosto cotto, l'olio, la pasta fresca, le creme di tartufo e i salumi.
“La piazza dei sapori” delle Pro Loco d’Italia attraverso gli oltre centocinquanta prodotti tipici offerti in degustazione ha raccontato un’importante aspetto dei territori: storia, usanze e tradizioni che costituiscono le radici delle nostre comunità” ha affermato il presidente delle Pro Loco d’Italia, Antonino La Spina.
Del resto, nei giorni scorsi il Ministro dei Beni e delle attività culturali, Dario Franceschini, ha ufficializzato l’inserimento dell’Unione delle Pro Loco all’interno del Comitato di coordinamento dei borghi turistici italiani. “Per noi – ha sottolineato La Spina - si tratta di una missione molto importante. La realizzazione del registro on line del patrimonio culturale immateriale e del calendario delle ritualità, a cui stiamo già lavorando, rappresenta il primo passo di questo importante percorso”.
La kermesse, giunta alla terza edizione, è stata arricchita anche dall'esibizione di gruppi folcloristici sia regionali che internazionali e dalla spettacolare performance delle campionesse italiane del gruppo Majorettes “Written in the stars” di Cividate al Piano.