2

 

 

È stata una panoramica a 360° sulla situazione politico-amministrativa della città di Potenza, quella del Sindaco Dario De Luca, stamattina nella sala dell'Arco del palazzo di Città. Il Sindaco ha cercato di fare chiarezza su tanti punti e far luce su quelli che sono i risultati finora raggiunti da questa amministrazione.

Quando sono stato eletto in molti mi hanno chiesto come avrei fatto con soli 4 consiglieri su 32. Lo dissi allora e penso sia dimostrabile oggi, che ho sempre dialogato con tutti indipendentemente dalla “casacca” indossata, tutti ce ne siano svestiti per lavorare insieme al meglio. L'obiettivo era quello di portare la situazione alla normalità, sia finanziaria che di gestione, ci siamo resi conto subito che era meno facile del previsto, l'operazione politica sul bilancio è sicuramente quella più importante adesso”.

Contro le notizie false e tendenziose che spesso si leggono, ci tenevo a sottolineare che questa amministrazione ha rispettato il patto di stabilità del 2015, come è nel pieno rispetto di quello del 2016. Bisognerebbe stare attenti a parlare di buchi nel bilancio, perché in verità quello che stiamo facendo noi è risanare e rattoppare le 'buche' (e gli errori) del passato”.

In occasione della conferenza, il Sindaco ha tenuto a fare un riepilogo di quelli che sono i progetti e le attività messe in campo, partendo dalla questione differenziata riportando il dato emerso qualche giorno fa delle 550 tonnellate di rifiuti non conferiti e dunque risparmiati, sul confronto tra dicembre 2015 e dicembre 2016.

Maggiori informazioni sul numero cartaceo di Controsenso in uscita sabato.

Lavori allo Stadio Viviani e inchiesta Eipli, De Luca ha dichiarato al TGR: «Massima trasparenza e correttezza, tutto regolare. Il consiglio comunale deliberò di autorizzare gli uffici a procedere mediante l’aggiudicazione diretta; gli uffici hanno dato l’incarico all’ing. Fabrizio Cerverizzo, in quanto esperto di sicurezza degli impianti sportivi, nonché uno dei tecnici che, per conto della Figc, omologano i campi sportivi. In merito all’appalto, fu scelto il criterio dell’offerta migliorativa, che non ha il solo parametro del ribasso di spesa, quale criterio della scelta. Il vantaggio dell’amministrazione, infatti, non si consegue tanto sul ribasso, quanto sulle migliorie che i partecipanti offrono in sede di gara».

Antonella Sabia