impresemondo

Il protocollo d’intesa sottoscritto da Ministero per lo Sviluppo economico, Regione Basilicata e Ice, per attrarre investimenti in Basilicata sperimentando nuove strategie e un innovativo sistema di governance fra amministrazioni centrali e regionali è un importante passo avanti del programma di internazionalizzazione che come confederazione degli artigiani e titolari di pmi stiamo portando avanti da tempo. E’ il commento di Rosa Gentile, componente dell’esecutivo nazionale di Confartigianato, ricordando tra l’altro la giornata di studio promossa a Matera insieme alla Cciaa di Matera e all' Ice nel mese di novembre scorso per presentare un “vademecum”.

L’internazionalizzazione delle piccole e medie imprese – aggiunge - è uno degli elementi chiave del rilancio della competitività del nostro Paese, soprattutto in un momento di particolare crisi come quello che sta attraversando l’Italia. Le istituzioni pubbliche e le associazioni imprenditoriali sono quindi impegnate tutte insieme in questo percorso di avvicinamento delle imprese direttamente sui loro territori, per aiutarle e supportarle a crescere sui mercati esteri. Si tratta di qualificare le relazioni tra tutti i soggetti, pubblici e privati, che operano nell’internazionalizzazione per l’integrazione ed il coordinamento degli interventi e l’uso razionale delle risorse disponibili. Come Associazione e sistema delle piccole imprese – continua la dirigente di Confartigianato – dobbiamo mettere tuttavia in evidenza la necessità di focalizzare maggiormente l’attenzione sulla piccola dimensione di impresa. Occorre che le procedure, i finanziamenti, i bandi, la stessa fase di ideazione delle azioni, il tutto sia “a taglia” e “a misura” di piccola impresa. Quindi la richiesta e l’auspicio è che iniziative come questa servano sempre di più a sintonizzare ed allineare il mondo delle Istituzioni preposte all’internazionalizzazione con il mondo delle imprese che vogliono (o “devono” farlo, per reagire alla crisi) promuovere i propri prodotti all’estero per accrescere la propria competitività ed il proprio risultato imprenditoriale ed occupazionale
Quanto all’obiettivo dell’intesa Regione-Mise-Ice di ricercare potenziali investitori a livello internazionale e facilitare e accompagnare gli investimenti esteri in Basilicata, Gentile evidenzia che trova un primo importante banco di prova con i programmi di collaborazione che il Presidente della Regione Pittella ha avviato con il Governatore della città di Wuhan, capoluogo della Provincia dello Hubei, una provincia centrale della Repubblica Popolare Cinese, presentati in occasione della visita in Regione di una delegazione di imprenditori cinesi guidata da Liansong Zheng della "Add Investment”. La cooperazione con la Cina – sottolinea – ha ulteriore azione di rafforzamento nell’iniziativa dell’assessore all’Agricoltura Braia in vista dell’edizione 2017 Macfruit, in programma a Rimini Fiera dal 10 al 12 maggio, che sarà l’edizione della Cina, Paese partner della rassegna. Come per i nostri prodotti ortofrutticoli di qualità il mercato cinese è pronto ad accogliere produzioni di vario genere merceologico e sanitario come intendiamo fare con l’imprenditore Zheng. Si pensi inoltre al settore turistico e al crescente interesse dei cinesi per i viaggi da noi a seguito della designazione di Matera come Capitale Europea della Cultura per il 2019: un percorso da realizzare con progetti ad alto contenuto di innovazione, che permettano la creazione di ambienti in cui sia possibile sperimentare nuovi modelli di sviluppo urbano, sociale e imprenditoriale, con al centro la cultura, non solo per la Basilicata ma per l’intero Mezzogiorno. Per noi – conclude – il turismo insieme all'agroalimentare è una delle leve fondamentali per l’internazionalizzazione delle imprese lucane e meridionali”.