premioOlivieri

Si è tenuta sabato mattina al Teatro Stabile di Potenza, la cerimonia per la consegna del premio della Federazione Maestri del Lavoro e il Movimento Culturale Lavoro e Sviluppo per la Basilicata, al professor Ignazio Olivieri, Direttore del Dipartimento di Reumatologia dell’Ospedale San Carlo.

Al professor Olivieri è stata consegnata una targa di Alta riconoscenza morale per il suo impegno profuso per la ricerca scientifica in campo medico e per l’indiscusso lustro che ha dato a tutta la Basilicata scegliendo di rientrare nella sua terra, dopo aver mosso i suoi primi passi e acquisito competenze straordinarie altrove.
Tanti gli interventi durante la manifestazione a cui erano presenti il Sindaco di Potenza Dario De Luca e il Sindaco di Trivigno, Michele Marino, il quale ha dipinto il dr. Olivieri come un eroe, "termine con cui sono dipinti uomini straordinari, che alle loro gesta accompagnano caratteristiche come la bontà, la generosità e soprattutto l’umiltà". Il Sindaco De Luca ha tenuto a sottolineare come si è soliti celebrare personaggi che trovano fortuna fuori, “al professor Olivieri va un doppio merito, tra cui quello di aver arricchito e fatto crescere la Basilicata”. Presenti anche il direttore generale Rocco Maglietta che ha speso parole importanti per il professor Olivieri, di cui ha sottolineato non solo le sue grandi qualità, ma soprattutto la dedizione e il sapersi prendere cura dei pazienti. Sono giunti inoltre i saluti del presidente Pittella tramite l’assessore Benedetto che nel suo breve intervento ha ribadito l’eccezionalità del professore, con la quale si è riusciti ad abbattere inoltre il fenomeno della ‘migrazione sanitaria’.
Durante questa importante manifestazione il prof. Olivieri ha colto l’occasione per ribadire quanto possa essere importante per i giovani lucani avere una facoltà di medicina nella propria regione. Ha inoltre invitato il direttore Maglietta a procedere quanto prima con i lavori di ristrutturazione del vecchio reparto di geriatria affinché la Reumatologia possa trasferirsi e finalmente diventare Ircss. Il professor Olivieri ha rivolto anche un ringraziamento speciale a tutta la sua equipe, uno staff formato da giovani medici e infermieri professionali che saranno in grado anche in futuro di portare avanti il progetto Ircss. “Sono consapevole che i direttori generali vivono un periodo di stress, con tanti impegni che li vedono coinvolti nella ristrutturazione del sistema sanitario lucano, la mia richiesta è che dedichino solo un quarto d’ora al giorno per la Reumatologia”, ha concluso Olivieri.