pagina8prima

Con l’entrata in vigore della sosta a pagamento sulle strade cittadine, si verifica un fenomeno che induce molti automobilisti poco inclini a pagare il ticket per la sosta, a cercare un posto laddove la sosta non è a pagamento.

Le strade centrali dove ci sono le strisce blu rimangono quasi deserte o con poche auto parcheggiate, per lo più quelle dei residenti autorizzati, alcune prive di ticket, tanto –sembra- nessuno controlla. In molti lamentano l’invasione di automobilisti che sottraggono il parcheggio ai residenti nei fabbricati nelle cui vicinanze si è sempre trovato un posto per parcheggiare. Ad esempio, ci segnalano che alcuni frequentatori del tribunale, si sarebbero spinti a parcheggiare in viale del Basento, utilizzando il sottopasso ferroviario e le scale mobili Basento per raggiungere il palazzo di giustizia. Ma di posti a sosta libera in viale del Basento ce ne sono pochi: sia il parcheggio a servizio del terminal bus, che quelli su viale del Basento e all’inizio di via della Chimica, sono parcheggi con disco orario, per cui si convive con situazioni di diffusa irregolarità, in quanto quasi nessuno espone il disco orario e gran parte delle soste sono di lunghissima durata; quasi tutti pendolari, che partono con il treno o con i bus, verso i luoghi di lavoro fuori Potenza già dalle primi luci dell’alba per ritornare a riprendere l’auto a pomeriggio inoltrato. In questo modo vengono penalizzati i numerosi utilizzatori del terminal bus, soprattutto i parenti che accompagnano o passano a prendere congiunti che sbarcano dai tanti bus extraregionali. Di conseguenza, non trovando posto per parcheggiare nei posti che erano stati previsti, ci si arrangia alla bell’e meglio, anche fra gli stalli dei bus, creando pericolo ed intralcio al traffico.

pagina8seconda

E’ evidente che il Terminal Bus avrebbe bisogno di ben altri spazi, oltre che strutture decenti quali una biglietteria, dei bagni, e sale di attesa al coperto. Alcuni utilizzatori dello scalo fanno una proposta che giriamo agli uffici del settore Mobilità del Comune di Potenza. A nome di un gruppo di studenti e professionisti che spesso si recano a Roma per studio e lavoro, Marco propone: “avendo constatato che gli spazi riservati alla sosta nei pressi del terminal bus di viale del Basento non soddisfano le esigenze di due tipologie di utenti, pendolari quotidiani e viaggiatori occasionali, proponiamo al Comune di riservare parte dei parcheggi fra viale del Basento e via della Chimica alla sosta prolungata per i pendolari, un’altra parte va invece riservata a coloro che si recano ad accompagnare i viaggiatori, per cui va bene lasciare la segnaletica per la sosta con disco orario, ovviamente sarà necessario effettuare i controlli del caso, controlli oggi del tutto mancanti in quanto nessuno rispetta l’obbligo della sosta oraria”.