premiolucaniInsigni

Onofrio Donzelli, Pasqua Teora, Mauro Antonio Di Vito, Giuseppe Mazza e Donato Capece sono i “Lucani insigni 2016”, cinque personalità che si sono distinte per meriti raggiunti in campo sociale, scientifico, artistico e letterario, oltre che nella diffusione e nella conoscenza dell’identità lucana. La Commissione ha deciso, inoltre, di conferire tre onorificenze a Carmen Vella, Giovanni Ricciardi e Antonio Zambrella.

Onofrio Donzelli, medico ortopedico traumatologo, è presidente della Società italiana di traumatologia ed ortopedia pediatrica (Sitop). Ha ricoperto la carica di direttore responsabile della divisione di Ortopedia e Traumatologia pediatrica dell’Istituto ortopedico “Rizzoli” di Bologna. Svolge lezioni, su richiesta dei direttori di Cattedra, ai medici specialisti nel campo della ortopedia pediatrica e partecipa, come relatore, a numerosi congressi e seminari in Italia e all’estero.
Pasqua Teora, psicologa e psicoterapeuta, ha fondato a Bergamo il Centro Psicologia e Cambiamento ed è fondatrice e ideatrice di “A.s.d. Spazio Colibrì e Terre Sorelle – Atelier di arti varie e art-terapie”. E’ membro di diversi gruppi tra cui “Femme de Tetouan”, gruppo internazionale diretto alla ricerca di pratiche di intervento sui temi della migrazione. Ha curato numerose pubblicazioni e racconti per il teatro traendo ispirazione dal setting clinico.
Mauro Antonio Di Vito, laureato in Scienze Geologiche è primo ricercatore presso la sezione di Napoli “Osservatorio Vesuviano” dell’Istituto nazionale di Geofisica e Vulcanologia. Collabora con diverse università e centri di ricerca nazionali e internazionali, nonché con la Soprintendenza archeologica di Napoli e Caserta, nell’ambito del gruppo tecnico nominato dal ministero per i Beni culturali e ambientali. E’ autore di un’ampia produzione scientifica.
Giuseppe (Joe) Mazza, laureato in Scienza dell’alimentazione presso l’University of Manitoba, è nato a Pietrapertosa nel 1946. Attualmente vive in Canada dove ha definito la sua carriera professionale nel campo delle ricerche della scienza dell’alimentazione e dell’ingegneria biochimica. Fondatore e CEO della Mazza Innovation Ltd, partecipa come relatore a numerosi congressi e conferenze universitarie in Nord America, Europa e Asia. E’ autore di numerose ricerche e pubblicazioni.
Donato Capece, laureato in Lettere e in Scienze Giuridiche, è stato Commissario coordinatore del Corpo di Polizia penitenziaria. Ha ricevuto diverse onorificenze per il suo encomiabile servizio reso allo Stato, tra le quali la medaglia d’oro al merito di lungo comando, medaglia di bronzo al merito di servizio, Cavaliere al merito della Repubblica, Grandufficiale al merito della Repubblica, medaglia d’argento di benemerenza del Sacro militare ordine Costantiniano di San Giorgio.
Carmen Vella, danzatrice, coreografa e regista. Ha danzato a fianco a maestri di indiscussa fama, quali Giuseppe Carbone, Robert Strainer e Hans Mainster e in importanti compagnie, tra cui la Compagnia nazionale di Carla Fracci e quella di Franco Zeffirelli. Attualmente è responsabile didattica dell’Associazione Basilicata ArteDanza. Ha curato le coreografie e la regia de “Il grande spettacolo dell’acqua”, evento unico in Europa che ha realizzato notevole presenza di pubblico.
Giovanni Ricciardi, laureato in Fisica indirizzo Nucleare, è responsabile della rete di sorveglianza sismica dei Campi Flegrei dell’Osservatorio Vesuviano e per l’UF Geodesia, dell’Interferometria Sar. Coordinatore delle attività divulgative e museali dell’Osservatorio Vesuviano-Ingv, ha curato numerose pubblicazioni scientifiche. Per il suo impegno nella divulgazione scientifica, ha ricevuto la medaglia d’argento del Presidente della Repubblica.
Antonio Zambrella, detto “Il lucanino”, è pittore e scultore. Nato a Bernalda, dal 1956 vive ed opera a Bologna. Si è aggiudicato diversi premi tra i quali il premio Mala Test a città di Rimini, quello di Maestro del colore a Marina di Carrara, il “New York prize” e l’oscar Biennale di Venezia. L’Accademia Italia delle Arti Lettere e Scienze di Salsomaggiore lo ha insignito, nel 1978, della medaglia d’oro per la sua attività nel settore delle Arti.
Alla cerimonia di consegna dei riconoscimenti che si svolgerà sabato, 17 dicembre, alle ore 17.00, presso il Castello di Lagopesole, parteciperanno rappresentanti delle istituzioni regionali e autorità. Alle otto personalità premiate sarà consegnata un’opera di pregio di un autore lucano.