commercianti avigliano

Le cards fidelity distribuite ad Avigliano centro dai commercianti ai consumatori nei primi tre mesi dalla partenza del progetto “Evolving Shop” hanno raggiunto il traguardo di 1000.

Si tratta – precisa una nota – di un sistema già diffuso in molte aree commerciali d’Italia per acquistare, risparmiare e accumulare punti. La card permette di accumulare sconti anche acquistando sul web dai grandi brand, ma gli e-coin (punti-soldi) accumulati sono utilizzabili esclusivamente presso i negozi tradizionali convenzionati. Questo – sottolinea Incoronata Lucia, delegata Confcommercio Avigliano – per riaffermare il valore del negozio reale, che è un valore di professionalità, di rapporto con la clientela, rispetto agli acquisti attraverso il negozio virtuale. Vogliamo sperimentare un innovativo sistema di fidelizzazione della clientela comune per proporci competitivi sui mercati locali, tentando di tener testa, in modo nuovo, alla grande distribuzione e alle grandi piattaforme web. Un’iniziativa che è il frutto di una rete tra un primo gruppo di operatori dislocati lungo tutto il corso cittadino che si predispone sempre più come una vera e propria galleria commerciale all’aperto e che costituisce una sorta di prova generale per un progetto più ampio ma fattibile che è appunto il Centro Commerciale Naturale.
Il progetto – continua la nota - non si limita solo alla fidelizzazione della clientela e alla condivisione della clientela tra le attività del circuito, ma ha messo a disposizione dei piccoli esercenti uno strumento indispensabile per orientarsi nel mondo del nuovo modo di fare commercio. Il riferimento è al CRM uno strumento gestionale che permette alle attività di monitorare a 360 gradi la propria attività e orientarsi nelle scelte commerciali promozionali di marketing. Strumento di cui sono dotati i grandi circuiti commerciali dal costo spesso inaccessibili per un piccolo esercente.
Adesso ad Avigliano il circuito – annuncia la delegata di Confcommercio - tenterà di approcciare meglio questo strumento, attraverso incontri e corsi per i gestori dei negozi e si sta valutando anche la possibilità di individuare una figura tecnica a servizio degli esercizi aviglianesi che curi l'ottimale utilizzo degli strumenti messi a disposizione dei negozi dal sistema evolving, e questo vuol dire possibilità occupazionale soprattutto per i giovani.
Nelle prossime settimane si organizzerà un evento ea cui saranno invitati gli operatori commerciali per presentare l'evoluzione e l'innovazione che il sistema propone con tutte le novità approntate negli ultimi mesi e nate da un confronto e un dialogo diretto e continuo tra evolving e gli operatori commerciali.
Gli ideatori del progetto hanno spiegato: “l’obiettivo è da una parte coinvolgere le aziende ad unirsi e coalizzarsi e dall’altra dare finalmente ai consumatori la possibilità, senza cambiare le proprie abitudini di spesa, di riottenere potere di acquisto, attraverso la nostra moneta complementare (Ecoin) da poter rispendere immediatamente in qualsiasi negozio o azienda facente parte del circuito multisettoriale. Il progetto è rivolto in maniera particolare al sociale tanto da coinvolgere Associazioni e soprattutto ONLUS che hanno necessità di sostenersi anche e soprattutto da donazioni; ebbene Evolving grazie al coinvolgimento delle stesse riesce a destinare una quota in beneficenza per il loro sostentamento.
La parola chiave è condivisione. Se io condivido 50 clienti tramite la mia card con i miei colleghi e gli altri fanno la stessa cosa – conclude Incoronata Lucia - ecco che abbiamo moltiplicato i nostri clienti all' infinito. Il vero imprenditore vuole creare ricchezza per se e per gli altri . Nel commercio etico si vince così.