DSC 0205

Si è tenuta questa mattina la cerimonia di intitolazione di una gradinata cittadina alla memoria dell’Assistente della Polizia di Stato ROSA Giambattista – Caduto in servizio.


A 27 anni dalla sua morte, avvenuta il 25 settembre 1989, l’Amministrazione Comunale di Potenza hanno voluto onorarlo intitolandogli, appunto la gradinata di collegamento tra Via Firenze e Via Catania. A nome del Capo della Polizia è stata deposta, sul posto, una corona di alloro sul posto.
Alla cerimonia ha partecipato il Vice Ministro dell’Interno Filippo Bubbico, il Sindaco di Potenza Dario De Luca, il Questore dott. Giuseppe Gualtieri, le massime autorità istituzionali e militari, i familiari del caduto, una rappresentanza del personale della Polizia di Stato e delle Sezioni di Potenza e Melfi dell’Associazione Nazionale di Polizia.

1

Giambattista Rosa nasce a Filiano in provincia di Potenza, il 3 giugno 1955. Il 1° aprile 1974 entra nella Scuola Allievi Guardie della P.S. di Alessandria.
Il 28 gennaio 1976, trasferito presso la Questura di Potenza, viene assegnato all’Ufficio Volanti dove presterà servizio fino al giorno della sua tragica morte.
Il 19 gennaio 1989, componente di un equipaggio della Volante, durante un servizio di controllo del territorio, rimane gravemente ferito a seguito di un incidente durante il quale l’autovettura di servizio su cui viaggia, entra in collisione con un autocarro.
Morirà otto mesi dopo, il 25 settembre 1989, all’ospedale Sant’Eugenio di Roma, all’età di soli 34 anni, lasciando tre figli in tenera età: Domenico, Rosario e Claudio; due dei suoi figli hanno seguito le orme del padre entrando in Polizia. Con decreto del Capo della Polizia in data 23 novembre 1993, ha avuto il riconoscimento di “Caduto per servizio”. Gli è stata intitolata la sala riunioni della Questura di Potenza.

2