equi

 

Sono 3835 le cartelle esattoriali che riguardano contribuenti lucani che Equitalia sospende dall’8 al 22 agosto. Anche l’Agenzia delle Entrate sospende gli accertamenti fiscali per agosto e proroga i termini per consegnare i documenti dei controlli fino alla fine di settembre. La cosiddetta pausa d’agosto sul fronte fiscale – commenta Confesercenti Potenza in una nota a firma del presidente Prospero Cassino – viene incontro alle numerose sollecitazioni venute dalle organizzazioni di categoria specie dei titolari di pmi. L’incremento del numero dell’importo e i dati sulle rateizzazioni delle cartelle esattoriali – aggiunge Cassino - sono solo l’ennesima conferma che soprattutto le Pmi continuano a pagare, al pari delle famiglie consumatrici, il prezzo più alto di una crisi da cui non si intravede ancora l’uscita con una stagione autunnale, molto vicina, densa di ulteriori segnali di preoccupazione. La rateizzazione si conferma lo strumento più utilizzato dai contribuenti per pagare le cartelle esattoriali.
Cassino ricorda che nel 2013 la Confesercenti provinciale di Potenza ha siglato una convenzione con la direzione regionale Basilicata di Equitalia Sud per realizzare un modello di collaborazione istituzionale e sinergico per la semplificazione del rapporto tra fisco e cittadini, improntato a criteri di efficacia, efficienza e correttezza nell’azione di riscossione dei tributi.

Equitalia Sud, secondo quanto prevede la convenzione, rende disponibile uno sportello telematico dedicato, al quale gli iscritti alla Confesercenti potranno richiedere informazioni per conto dei propri assistiti, formulare, allegando apposita delega, quesiti in ordine a pratiche che non richiedano la produzione di documentazione in originale ed, eventualmente, fissare un appuntamento con personale qualificato, accedendo dal Form “Accordi con Enti, Associazioni e Ordini” presente sulla homepage del sito www.gruppoequitalia.it.

La Confesercenti è da tempo impegnata a veicolare ai propri iscritti, attraverso il proprio sito web e con ogni altro mezzo di comunicazione, ordinariamente utilizzato, informazioni volte a favorire la migliore comprensione e la maggiore diffusione delle procedure di riscossione attuate da Equitalia e le modifiche normative che possano essere di interesse ed utilità per i contribuenti. Resta inteso che il servizio, previsto dal presente protocollo, si intende attivato in via sperimentale e potrà essere diversamente dimensionato, di comune accordo tra le parti, in considerazione dell'andamento iniziale, del gradimento del servizio, delle modalità e del numero degli accessi. Un canale di comunicazione tra le imprese associate a Confesercenti ed Equitalia, diretto e sempre aperto, che le associazioni aderenti a Rete Imprese Italia della provincia stanno estendendo ai propri associati – afferma Cassino - è di fondamentale importanza, per venire incontro a problemi ed incombenze, soprattutto, di natura fiscale sempre più pesanti per i titolari di pmi. Siamo certi che il rafforzamento del dialogo contribuirà a far crescere la trasparenza, la collaborazione e la comprensione reciproca delle ragioni delle aziende e dell’amministrazione finanziaria per rafforzare il nostro progetto di costruzione di un fisco amico e più equo.