frima patto

Il processo di invecchiamento che caratterizza tutte le società, i rischi di impoverimento e abbandono a cui sono soggetti lavoratrici e lavoratori con l’uscita dal ciclo produttivo,

le differenze profonde dei sistemi di welfare in Europa e le politiche pubbliche restrittive dei Governi dei singoli Stati e dell’Europa in campo sociale, richiedono un’azione sempre più decisa e coordinata del sindacato a tutela della dignità e delle condizioni di vita delle lavoratrici e dei lavoratori e delle persone pensionate e anziane.

E’ su questo assunto che nasce il protocollo d’intesa tra lo Spi-Cgil e Solidarność, il sindacato autonomo dei lavoratori polacco, siglato in occasione del viaggio dello Spi-Cgil regionale Basilicata in Polonia dal segretario generale Spi-Cgil Ivan Pedretti, il segretario generale Spi-Cgil Basilicata Nicola Allegretti e il segretario generale Solidarność, Dariusz Kucharsk.

Nel protocollo le organizzazione sindacali ribadiscono il loro impegno per il rafforzamento delle politiche sindacali in Europa anche attraverso lo sviluppo di relazioni bilaterali ed in stretto coordinamento con la Ferpa e la Ces. Nel riaffermare e contribuire al rinvigorimento dei valori comuni e dei diritti universali sanciti nella Carta dei diritti fondamentali dell’Unione Europea, Spi-Cgil e Solidarność ritengono necessario ed opportuno sviluppare rapporti stretti di amicizia e solidarietà, rafforzare il lavoro comune e programmare attività e scambi politici e culturali finalizzati alla crescita economica, sociale e culturale delle proprie comunità.