7.7.2016 audizione amministratore Ater Potenza Esposito

 

Il provvedimento, che riguarda un investimento di 980 mila euro per la realizzazione di 9 alloggi, passa ora all’esame del Consiglio regionale per la votazione definitiva


La terza Commissione consiliare permanente, presieduta da Francesco Pietrantuono (Psi), ha espresso oggi parere negativo su una delibera della Giunta regionale che autorizza l’Ater di Potenza all’utilizzazione di economie accertate in programmi costruttivi già ultimati per la realizzazione del primo stralcio dell’intervento di delocalizzazione di edifici in località “Giardelli” nel Comune di Maratea. Hanno votato a favore il presidente Pietrantuono (Psi) e i consiglieri Miranda Castelgrande e Robortella (Pd) e Bradascio (Pp); contrario il consigliere Rosa (Lb-Fdi); si sono astenuti i consiglieri Giuzio (Pd), Benedetto (Cd), Romaniello (Gm), Castelluccio (Pdl-Fi) e Leggieri (M5s). L’atto passa, ora, all’esame del Consiglio regionale per la votazione definitiva.

Prima del voto in Commissione è stato ascoltato sull’argomento l’amministratore unico dell’Ater di Potenza, Domenico Esposito che ha spiegato le finalità del provvedimento. Nell’ambito dei programmi di edilizia residenziale pubblica, ha detto Esposito, furono realizzati, nel 1978, 43 alloggi in località “Giardelli”. Quest’area successivamente fu interessata da fenomeni franosi compromettendone la piena funzionalità per 8 alloggi che sono stati oggetto di ordinanza sindacale di sgombero Non essendosi rese disponibili aree per nuove costruzioni, l’Ater di Potenza ha proposto di utilizzare l’importo di 980 mila euro, proveniente da economie accertate nella realizzazione dei programmi costruttivi già ultimati, per acquistare e recuperare un immobile sito in Piazza Europa al fine di realizzare 9 alloggi e, altresì, per demolire gli immobili oggetto dell’ordinanza di sgombero. Negli interventi dei consiglieri Romaniello, Benedetto, Robortella e Giuzio la richiesta di verificare se esistono eventuali vincoli di qualsiasi natura sull’immobile e se per questo, in passato, siano stati ottenuti contributi comunitari o regionali.

Ai lavori della Commissione, oltre al presidente Pietrantuono (Psi), hanno partecipato i consiglieri Giuzio, Miranda Castelgrande e Robortella (Pd) e Bradascio (Pp), Rosa (Lb-Fdi), Benedetto (Cd), Romaniello e Pace (Gm), Castelluccio (Pdl-Fi) e Leggieri (M5s).