APPUNTATO

Grande festa, sabato mattina a BOSCO MARENGO (in provincia di Alessandria), nell’edificio che per anni ha ospitato l’ex carcere minorile. L'Associazione Nazionale Polizia Penitenziaria ANPPE ha infatti premiato GIOVANNI MANCUSO, lucano di Ferrandina in provincia di Matera, Appuntato di Polizia Penitenziaria che giovedì 23 giugno compirà 101 anni ed è tra i più anziani iscritti dell’Associazione dei Baschi Azzurri ANPPE.


Alla presenza delle Autorità civili, militari e religiose, del Sindaco Gian Franco Gazzaniga, del presidente della Sezione ANPPE DI Alessandria, il Cav.Uff. Antonio Aloia, delle delegazioni delle Sezioni ANPPE del Piemonte e di Cairo Montenotte, il presidente nazionale ANPPE, Comm. Donato Capece, ha consegnato a Mancuso una targa del'Associazione.
“Abbiamo premiato oggi un uomo delle Istituzioni che ha speso la sua vita a rappresentare lo Stato nelle carceri. Mancuso, che raggiunge l’importante traguardo dei 101 anni, è stato un ottimo Appuntato di Polizia Penitenziaria, tra i più longevi soci della Sezione ANPPE. Con la cerimonia di sabato abbiamo sancito l’importante comunione e fratellanza tra il personale di Polizia Penitenziaria in congedo e quello in servizio, a sugello di uno spirito di appartenenza e di orgoglio forti e radicati in tutti noi”, commenta il Presidente provinciale ANPPE Aloia.
Nel corso della sua lunga carriera, Mancuso è stato insignito della Croce al merito di Guerra, della Medaglia d’Argento al merito di servizio e del Distintivo di merito.