CIP ZOO BONIFICATA

In questi giorni le ultime lastre di amianto sono state eliminate dai tetti delle porcilaie della ex CIP ZOO, la bonifica dell’intera area è stata quindi completata, fu la Magistratura a sequestrare tutta l’area utilizzata fino agli ’80 come allevamento di maiali e macello e a ordinare alla Regione, proprietaria dei suoli e azionista unico delle società del ESAB che si sono susseguite nella gestione, di bonificare l’intera area.


Su questi suoli negli anni si sono fatte varie congetture circa il riutilizzo, dalla Cittadella degli studi, ad una mega lottizzazione con tanti fabbricati da adibire ad uso produttivo, commerciale e direzionale, ma non se n’è mai fatto nulla. Circa 4 anni fa venne presentato un progetto elaborato da un gruppo di giovani professionisti che prevedeva la riconversione a parco pubblico dei circa 90.000 metri quadri. Il progetto piacque subito a tanti cittadini e alle varie associazioni, si organizzò una petizione che in un paio di mesi raccolse poco meno di 12.000 firme che venne ufficialmente consegnata all’allora Sindaco di Potenza, Vito Santarsiero, e al presidente della Giunta Regionale, Vito De Filippo.
Ci fu l’impegno formale di venire incontro alle richieste dei cittadini. Ma nulle si muoveva per cui il Comitato Spontaneo per il Parco della Città chiese ai Consiglieri Regionali di approvare una variante alla Legge Finanziaria, 17 consiglieri firmarono una mozione che venne approvata a larghissima maggioranza dal Consiglio regionale, con la modifica dell’art. 25 della Legge Regionale n. 18, 8 agosto 2013 la Regione si impegnava a cedere a titolo gratuito i suoli su cui operava la ex Cip Zoo al Comune di Potenza con unica destinazione possibile un parco pubblico. Qualche mese fa una conferenza stampa dei Consiglieri Regionali Giannino Romaniello ed Aurelio Pace rimise in primo piano la questione dell’immobilismo da parte della Regione, ma anche l’intervento dei due esponenti politici ha sortito l’effetto sperato.
Il tempo è trascorso senza che nulla succedeva per cui i “parchigiani” hanno deciso di indurre il Presidente Pittella a mantenere fede ad un impegno di Legge. Si sta organizzando un evento da tenersi l’8 maggio in piazza Prefettura al quale saranno chiamati a partecipare cittadini, amministratori, artisti, passanti, bambini, si raccoglieranno tante lettere da consegnare al Presidente della Regione per chiedere con forza la realizzazione del Parco della Città di Potenza. Da quasi un mese il Comitato spontaneo è al lavoro per organizzare l’evento ed a tal proposito è stata indetta una colletta cittadina per raccogliere i fondi da utilizzare per le spese vive da sopportare per svolgere tutte le attività programmate per il giorno 8 maggio (SIAE, service ecc). Una ventina di attività commerciali “ospitano” dei salvadanai in modo che i clienti o i visitatori possono contribuire lasciando qualche spicciolo.
Fin da subito il Comitato per il Parco della Città ha utilizzato i social network per interagire con i tanti cittadini che aspettano che un sogno si realizzi, oltre al gruppo pubblico su facebook Parco della Città con oltre 3.600 seguaci (https://www.facebook.com/groups/parcobasento/) è stato di recente creato un gruppo relativo all’evento dell’8 maggio “Lettere dal Parco” (https://www.facebook.com/groups/1774761356081173/) per gli aggiornamenti e le news relative al programma. A breve verrà reso noto il programma di tutte le attività previste per l’8 maggio a cui hanno già dato adesione personaggi noti del mondo dello spettacolo.