delucaweb

 

E’ un De Luca dalla voce calma, quello che ascoltiamo questa mattina, all’indomani della notizia del via libera della Commissione Bilancio del Senato all’emendamento “spalma debiti” per i Comuni in dissesto, come quello di Potenza.

«Ora dobbiamo pensare a predisporre il riequilibrio –afferma- da raggiungere in tre anni, in realtà, perché il 2014 è già andato. Stiamo interloquendo con la Regione per capire che e dove andare  reperire i fondi. Entro il 10 agosto stileremo un documento di Bilancio che si basa sul nuovo assunto normativo approvato in Senato». A stretto giro di posta, però, sono già arrivati i comunicati di alcuni consiglieri comunali che rivendicano –non troppo velatamente- un posto in Giunta. «Io devo pensare ad amministrare la città, queste cose possono aspettare», conclude il sindaco di Potenza. il riequilibrio –afferma- da raggiungere in tre anni, in realtà, perché il 2014 è già andato. Stiamo interloquendo con La Regione per capire che e dove andare  reperire i fondi. Entro il 10 agosto stileremo un documento di Bilancio che si basa sul nuovo assunto normativo approvato in Senato». A stretto giro di posta, però. sono già arrivati i comunicati di alcuni consiglieri comunali che rivendicano –non troppo velatamente- un posto in Giunta. «Io devo pensare ad amministrare la città, queste cose possono aspettare», conclude il sindaco di Potenza.